IFE Italia

ECCOCI!

QUESTO SITO UTILIZZA COOKIES DI TERZE PARTI. CONTINUANDO A USUFRUIRE DEL SITO SI ACCETTA.
CLICK QUI PER SAPERNE DI PIU’

Chi siamo: Click qui sopra (sul titolo "Eccoci!") per il report del Seminario fondativo, i desideri di IFE Italia, la nuova IFE Italia, il nostro Manifesto Femminista

IFE Italia è anche su FACEBOOK con il gruppo
IFE ITALIA

PER CONTATTI SCRIVERE ALL’INDIRIZZO: ife.italia2012@gmail.com

 

Articoli più recenti


Articoli più recenti


Un femminismo scomodo?

di Nuria Alabao
sabato 17 febbraio 2024

"(...)Un femminismo veramente scomodo non è quello che evidenzia atteggiamenti concreti ma quello che comporta una minaccia ai pilastri su cui è costruita la disuguaglianza. Un femminismo scomodo parla della situazione di coloro che hanno più difficoltà e non quello che serve per migliorare la posizione di alcune donne della classe media. Un femminismo scomodo è quello che lotta contro la legge sull’immigrazione e le morti alla frontiera, che si oppone all’aumento delle spese militari, che si organizza nei posti di lavoro, che ferma gli sfratti, che collega le lotte, che non si disinteressa di come vive la gente. Forse però codificare il problema come una guerra tra i sessi è più facile ed è socialmente più remunerativo."

Immagine : dipinto di Jeanne Mammen.



Vite lesbiche in tre scenari

di Paola Guazzo per "Intersezioni femministe"
martedì 13 febbraio 2024

"Lorena Hickok, New York 1932: «Vivevo in un piccolo appartamento con una minuscola finestra e il bagno in fondo al corridoio. […] I miei amici erano cronisti, le mie amiche erano spesso correttrici di bozze (molto acute, molto dolci), e io ero quel che chiamavano una newspaperwoman. Leggevano i miei pezzi e tutti sapevano che io di matrimoni non mi occupavo.» ( Amy Bloom, Due donne alla Casa Bianca, Fazi 2019, p. 39).(...)"

Un articolo da leggere.

Immagine dipinto di Lisandro Rota.



Il diritto di voto alle donne: una lunga strada e una storia di lotte

di Nicoletta Pirotta
giovedì 8 febbraio 2024

"La storia del diritto al voto per le donne e la sua lenta applicazione nelle diverse parti del mondo conferma, a mio avviso, quanto il diritto di voto sia uno dei diritti fondamentali per garantire l’emancipazione e la libertà delle donne. Un diritto che è stato frutto di lotte, conflitti e rivoluzioni."



Rachele Borghi: per un transfemminismo contro la colonialità e il privilegio....

Nicoletta Pirotta in "Intersezioni femministe"
giovedì 1 febbraio 2024

" (...) La dualità del pensiero cartesiano occidentale ha costruito una serie di binomi che producono dominanti e dominati e rafforzano i sistemi di potere esistenti: uomo/donna, bianco/nero, ricco/povero, centro/periferia, normalità/anormalità. Cosa mette in luce il pensiero decoloniale?(...)"



Françoise Vergès, femminista indocile e resistente

di Nicoletta Pirotta
giovedì 25 gennaio 2024

" (...) Avere consapevolezza di quanto non solo il razzismo ma gli strascichi ancora esistenti di colonialismo agiscano concretamente per escludere e sottomettere donne- ed uomini- migranti, potrebbe divenire il punto di partenza per costruire nuove alleanze transnazionali. A questo proposito Françoise Vergès elabora la proposta di “femminismo decoloniale”, un femminismo indocile e di resistenza. Un femminismo capace di tenere insieme le lotte, iniziate da secoli, dalle donne ritenute "secondo sesso", con quelle degli indigeni autoctoni, degli schiavi, dalla comunità LGBTQI+ e da tutti gli altri emarginati dalla società patriarcale, borghese, capitalista. L’unità delle lotte per affermare il diritto ad esistere.(...)"

L’articolo è pubblicato nella Rubrica "Intersezioni femministe", curata da Paola Guazzo e Nicoletta Pirotta, di Transform!Italia.



Ammazzare con ogni mezzo

Mahmoud Mushtaha
domenica 21 gennaio 2024

" (...) A seguito della distruzione da parte di Israele del 75% delle case nella Striscia di Gaza, i rifugi si trovano ad affrontare una crisi ogni giorno più grave a causa del gran numero di sfollati. (...)"



Il lavoro non è un gioco

di Simona Baldanzi
domenica 14 gennaio 2024

"L’Inail ha riconosciuto la malattia da stress da lavoro correlato a una commessa di Mondo Convenienza, dove tutto viene fatto per misurare meriti e carenze. E i diritti diventano i premi della gara interna a chi produce di più." (...)



Un uomo

Kyra Grieco
lunedì 8 gennaio 2024

"Cosa vuol dire essere un uomo? Come si (de)costruisce la propria mascolinità e quella altrui? Che rapporto c’è tra genere e violenza? Cosa si guadagna, e cosa si perde, a essere uomini diversamente? (...)"

Il link per leggere l’articolo.



Corpo, tempo e piattaforme

di Stefano Rota
mercoledì 3 gennaio 2024

Il link per leggere il corposo articolo di Rota che stimola riflessioni importanti sul senso del lavoro, oggi.

immagine. dal film "Tempi moderni" du Charlie Chaplin.



L’anno nuovo

di Gianni Rodari
sabato 30 dicembre 2023

"(....) per il resto anche quest’anno

sarà come gli uomini e le donne (NDR) lo faranno"

Buon anno,di speranza a tutt3.

Immagine:"La terrazza" dipinto di Berthe Morisot


Home page | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche delle visite | visite: 698085

Monitorare l'attività del sito it    ?

Sito realizzato con SPIP 2.1.1 + AHUNTSIC

POLITICA DEI COOKIES

Immagini utilizzate nel sito, quando non autonomamente prodotte:

Artiste contemporanee :
Rosetta Acerbi "Amiche" per la rubrica "amiche di penna compagne di strada" dal suo sito
Renata Ferrari "Pensando da bimba" sito "www.artesimia5.it" per la rubrica "speranze e desideri"
Giovanna Garzoni "Fiori" per la Rubrica "L'Europa che vorremmo" sul sito artsblog
Tutti i diritti su tali immagini sono delle autrici sopra citate

Pittrici del passato:
Artemisia Gentileschi "La Musa della Storia" per la rubrica "A piccoli passi" da artinthepicture.com
Berthe Morisot "La culla" per la rubrica "Eccoci" sito reproarte.com
Mary Cassat "Donna in lettura in giardino" per la rubrica "Materiali di approfondimento" "Sito Salone degli artisti"

Creative Commons License