Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.ifeitalia.eu/home/config/ecran_securite.php on line 283
TORNIAMO IN PIAZZA .... PERCHÈ CI SAREMO IL 25 SETTEMBRE 2021 - [IFE Italia]
IFE Italia

TORNIAMO IN PIAZZA .... PERCHÈ CI SAREMO IL 25 SETTEMBRE 2021

Gruppo FemmSdC
mercoledì 22 settembre 2021

Il testo che spiega perchè il Gruppo Femm della Società della Cura (di cui IFE Italia è parte) aderisce alla manifestazione donne di sabato 25 settembre, lanciata dal percorso della Magnolia.

TORNIAMO IN PIAZZA .... PERCHÈ CI SAREMO IL 25 SETTEMBRE 2021

Torniamo in piazza con una consapevolezza in più, perché dalla pandemia abbiamo imparato una lezione: contro l’incuria del potere, occorre lottare per praticare la cura che metta al centro la vita degli esseri umani della natura e di tutti i viventi. Torniamo in piazza mentre si svolge il dramma dell’Afghanistan. Un altro, e altri crimini provocati dalle guerre dei potenti: in Siria, Yemen, Kurdistan, Palestina, Iraq, Libano, Libia, in tanta parte dell’Africa... La guerra, sempre scatenata da interessi economici e di potere, opera distruzione. La violenza chiama violenza. Mai crea democrazia, libertà, diritti. Per questo le nostre prime parole sono contro la guerra. Contro la guerra patriarcale in nome della libertà delle donne. Contro la guerra distruttiva in nome della "esportazione" di democrazia. Contro la guerra che arricchisce l’industria delle armi e i poteri militari, che porta occupazioni e guerre civili. Contro la guerra, che esprime con la massima violenza l’incuria, dell’umanità e della natura Torniamo in piazza per svelare l’ipocrisia di una politica che oggi si strappa i capelli per "le donne e i bambini afghani" dopo aver occupato per 20 anni il paese e sostenuto i signori della guerra ed i loro governi corrotti legati all’economia della droga e autori, essi stessi, di crimini Il nostro paese non è innocente. Basta con la retorica mediatica, basta con l’esaltazione del "ventennio di libertà". Torniamo in piazza per affermare ancora una volta l’amore per la libertà di tutte le nostre sorelle, l’amore per i diritti conquistati, da conquistare, da difendere, nel nostro paese e nel mondo: diritto all’istruzione e alla cultura, diritto alla salute, diritto al lavoro, libertà di essere se stesse. Diritti oggi messi pesantemente sotto scacco in molte parti del mondo. Non troviamo traccia di questi diritti nel "piano di ripresa", né un cambiamento di passo sulle privatizzazioni che hanno smantellato la sanità, né nella difesa dei posti di lavoro, e neanche nel sostegno a redditi sempre più impoveriti. Torniamo in piazza per cambiare un sistema sociale, economico, culturale e di potere basato sulla disuguaglianza, pervaso di violenza spesso impunita, dalla discriminazione fino all’omofobia, allo stupro e al femminicidio. Torniamo in piazza decise ad avviare quella rivoluzione della cura che si basa sul rispetto dell’altra e dell’altro, i diritti e le libertà di tutte e di tutti, native/i e migranti, a partire dal diritto alla cittadinanza e dal riconoscimento di tutte le soggettività.

femm sdc 1 settembre 2021


Home page | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche delle visite | visite: 522504

Monitorare l'attività del sito it  Monitorare l'attività del sito SPERANZE E DESIDERI   ?

Sito realizzato con SPIP 2.1.1 + AHUNTSIC

POLITICA DEI COOKIES

Immagini utilizzate nel sito, quando non autonomamente prodotte:

Artiste contemporanee :
Rosetta Acerbi "Amiche" per la rubrica "amiche di penna compagne di strada" dal suo sito
Renata Ferrari "Pensando da bimba" sito "www.artesimia5.it" per la rubrica "speranze e desideri"
Giovanna Garzoni "Fiori" per la Rubrica "L'Europa che vorremmo" sul sito artsblog
Tutti i diritti su tali immagini sono delle autrici sopra citate

Pittrici del passato:
Artemisia Gentileschi "La Musa della Storia" per la rubrica "A piccoli passi" da artinthepicture.com
Berthe Morisot "La culla" per la rubrica "Eccoci" sito reproarte.com
Mary Cassat "Donna in lettura in giardino" per la rubrica "Materiali di approfondimento" "Sito Salone degli artisti"

Creative Commons License