Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.ifeitalia.eu/home/config/ecran_securite.php on line 283
6.Ma questa non è l’Europa che vogliamo! - [IFE Italia]
IFE Italia

6.Ma questa non è l’Europa che vogliamo!

Valutazioni sulle ultime elezioni europee(giugno 2009)
martedì 3 agosto 2010

Un’astensione record del 56,45% - più del 70% in ben 5 dei paesi nuovi membri – in costante aumento se teniamo conto che nel 2004 fu del 54,7% e nel 1999 del 37%. Un dato che dimostra il rifiuto o il distacco dalla politica di milioni di donne e uomini dei 27 Paesi che compongono l’Unione Europea. E dimostra anche l’assenza di unità fra coloro che propongono un’Europa differente.

Ma questa non è l’Europa che vogliamo!

Un’astensione record del 56,45% - più del 70% in ben 5 dei paesi nuovi membri – in costante aumento se teniamo conto che nel 2004 fu del 54,7% e nel 1999 del 37%. Un dato che dimostra il rifiuto o il distacco dalla politica di milioni di donne e uomini dei 27 Paesi che compongono l’Unione Europea. E dimostra anche l’assenza di unità fra coloro che propongono un’Europa differente. Il quadro politico che ne emerge è desolante: la socialdemocrazia , che pure ha sostenuto le politiche europee della maggioranza che ha governato in questi anni l’Unione, perde significativamente , la destra vince e si rafforza ovunque ( anche l’estrema destra), la sinistra è sempre più fragile. L’Italia conferma questa situazione con due aspetti, se possibili, peggiori: da noi l’estrema destra razzista e xenofoba (stiamo parlando della Lega) non solo si rafforza e allarga la propria influenza anche sotto il Po’ ma è addirittura al governo del Paese e di numerose Amministrazioni Locali. Mentre le Sinistre non riescono ad eleggere nessuna rappresentanza italiana al Parlamento Europeo, dopo essere state escluse da quello nazionale. Sono risultati negativi per la democrazia ed i diritti delle donne. Non vi sarà nessuna possibilità di rottura con le scelte dell’Europa attuale, fortemente segnata dall’impronta capitalista e patriarcale. Un’impronta che farà sentire il proprio peso sulle nostre vite: maggior disoccupazione, aumento della precarietà, aumento delle discriminazione e dello sfruttamento, più armi e meno libertà! I milioni di donne che vivono in Europa saranno le prime a pagare le conseguenze di tale situazione. Mentre si consolida il peso delle forze religiose ultra conservatrici che mirano a restringere, quando non a cancellare, i diritti delle donne, le loro libertà, la loro integrità fisica e psicologica. Nell’Italia delle recenti inchieste che riguardano i vizi pubblici e privati del capo del governo, l’immagine femminile viene quotidianamente violentata ed offesa mentre in un’assordante silenzio si stanno riaffermando stereotipi che ci illudevamo superati: donne come “corpi da utilizzare” o “oggetti del desiderio maschile”

Opporremo a tutto ciò la nostra resistenza, la forza delle nostre convinzioni e l’allegria dei nostri desideri: senza la garanzia dei diritti delle donne non c’è futuro per l’Europa! Pensiamo che sia urgente costruire relazioni ed aumentare i rapporti con tutte le femministe europee per favorirne la convergenza su impegni comuni, per svilupparne la cooperazione, per far conoscere le nostre analisi e far sentire la nostra voce. Vogliamo allargare la nostra campagna “Donne per un’Europa laica”. Continueremo a raccogliere le firme a sostegno dell’appello per il diritto all’interruzione volontaria della gravidanza, alla contraccezione, all’educazione sessuale e sentimentale. Ancor più di prima ci impegneremo per armonizzare la legislazione in materia di diritti delle donne in modo da estenderli, attraverso l’applicazione delle leggi più avanzate e garantirne in ogni Paese rispetto ed esigibilità. In Italia svilupperemo il nostro progetto di “Educazione popolare femminista”.

Domandiamo uguaglianza, pace, giustizia sociale e democrazia, con la consapevolezza che queste domande, oggi, rimettono in discussione le fondamenta stesse dell’odierna Europa.

IFE (INIZIATIVA FEMMINISTA EUROPEA) ITALIA


Forum

Home page | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche delle visite | visite: 203049

Monitorare l'attività del sito it  Monitorare l'attività del sito L’EUROPA CHE VORREMMO   ?

Sito realizzato con SPIP 2.1.1 + AHUNTSIC

POLITICA DEI COOKIES

Immagini utilizzate nel sito, quando non autonomamente prodotte:

Artiste contemporanee :
Rosetta Acerbi "Amiche" per la rubrica "amiche di penna compagne di strada" dal suo sito
Renata Ferrari "Pensando da bimba" sito "www.artesimia5.it" per la rubrica "speranze e desideri"
Giovanna Garzoni "Fiori" per la Rubrica "L'Europa che vorremmo" sul sito artsblog
Tutti i diritti su tali immagini sono delle autrici sopra citate

Pittrici del passato:
Artemisia Gentileschi "La Musa della Storia" per la rubrica "A piccoli passi" da artinthepicture.com
Berthe Morisot "La culla" per la rubrica "Eccoci" sito reproarte.com
Mary Cassat "Donna in lettura in giardino" per la rubrica "Materiali di approfondimento" "Sito Salone degli artisti"

Creative Commons License