Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.ifeitalia.eu/home/config/ecran_securite.php on line 283
Burquini ed autodeterminazione - [IFE Italia]
IFE Italia

Burquini ed autodeterminazione

di Imma Barbarossa
domenica 21 agosto 2016

Pubblichiamo con il consenso dell’autrice la lettera da lei scritta al quotidiano "Il Manifesto".

L’elegante costume,nero o colorato,con cui le donne islamiche entrano nelle acque marine occidentali è oggetto delle prime notizie dei telegiornali,nominato con un termine (burqini) che sa di colonizzazione semantica occidentale,dal nome di un atollo dell’Oceano pacifico (bikini) con cui un uomo definì il “due pezzi” così diffuso,in varie fogge e in varie dimensioni,sulle spiagge dell’Occidente.

Considero folle e scriteriata la posizione delle varie autorità francesi,dai sindaci al primo ministro,che,facendo seguito alla tanto discussa legge contro il velo,nominano quel costume come segno di violenza e prevaricazione contro le donne che indossandolo sarebbero tutte schiave del domino maschile. Credo che il divieto sia profondamente sbagliato: non per prudenza (“potrebbe essere interpretato come una provocazione nei con- fronti dei musulmani”),né “perché le donne islamiche non sono tutte ‘terroriste’”,e nemmeno semplicemente per rispetto della libertà religiosa (Cirinnà).

Possibile che a nessuno venga in mente che almeno qualche ridottissimo costume occidentale sia indossato per compiacere i maschi o per passiva subalternità alla moda? Possibile che a nessuno venga in mente che qualche costume da bagno islamico possa essere indossato per libera scelta delle donne,come avviene da alcuni anni con il velo da parte di donne islamiche di terza e quarta generazione per rifiuto delle mode occidentali?

O Valls pensa che dobbiamo ancora fare guerre per liberare le donne islamiche da burqa e burqini? Penso che noi femministe, come abbiamo criticato ogni laicismo imposto per legge,così dovremmo criticare ogni fondamentalismo,a cominciare dai “nostri” tentativi di colonizzazione e omologazione,messi in atto per “integrare” le “altre” nei “nostri” valori.

Ma quali valori? Quelli del patriarcato che domina e uccide per amore? Per un giorno manifestiamo noi indossando quei tanto malfamati costumi in solidarietà con le donne islamiche. Ma certo solo per un giorno: siamo contro ogni fondamentalismo religioso e patriarcale. Poi…fa troppo caldo.


Home page | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche delle visite | visite: 338248

Monitorare l'attività del sito it  Monitorare l'attività del sito MATERIALI DI APPROFONDIMENTO  Monitorare l'attività del sito 7.1 Potere,genere,democrazia,laicità   ?

Sito realizzato con SPIP 2.1.1 + AHUNTSIC

POLITICA DEI COOKIES

Immagini utilizzate nel sito, quando non autonomamente prodotte:

Artiste contemporanee :
Rosetta Acerbi "Amiche" per la rubrica "amiche di penna compagne di strada" dal suo sito
Renata Ferrari "Pensando da bimba" sito "www.artesimia5.it" per la rubrica "speranze e desideri"
Giovanna Garzoni "Fiori" per la Rubrica "L'Europa che vorremmo" sul sito artsblog
Tutti i diritti su tali immagini sono delle autrici sopra citate

Pittrici del passato:
Artemisia Gentileschi "La Musa della Storia" per la rubrica "A piccoli passi" da artinthepicture.com
Berthe Morisot "La culla" per la rubrica "Eccoci" sito reproarte.com
Mary Cassat "Donna in lettura in giardino" per la rubrica "Materiali di approfondimento" "Sito Salone degli artisti"

Creative Commons License