Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.ifeitalia.eu/home/config/ecran_securite.php on line 283
[IFE Italia] : Genova 2001 : una riflessione.
IFE Italia

Genova 2001 : una riflessione.

martedì 21 luglio 2020.

Ci sono eventi, fatti, situazioni che costituiscono uno spartiacque, determinano un prima ed un dopo e lasciano segni indelebili. Le giornate di Genova nel luglio del 2001 in occasione del G8 furono tutto ciò. Manifestammo contro i potenti ( di classe, di genere e di razza) della terra, contro i loro profitti che impoverivano ed umiliavano le nostre vite, contro la loro violenza e le loro guerre che generavano morte, distruzione, devastazione ambientale. Manifestammo per dire che un altro mondo non solo era possibile ma necessario Ci risposero con i lacrimogeni, le botte, le manganellate, gli spari. Ricorderò per sempre il poliziotto che alzò il manganello su di me, su Edo e Valentina mentre,sopra le nostre teste, un elicottero lanciava lacrimogeni. Non ci colpì, non so dire perché, ci ordinò solo di andarcene, ma altre compagne ed altri compagni vennero picchiati, inseguiti, arrestati. E Carlo ucciso. Sperimentammo sui nostri corpi cosa vuol dire la sospensione della democrazia, la rabbia cieca e la violenza del potere che essa determina, e la paura che diffonde. Dopo vent’anni stiamo vivendo un altro momento epocale che determinerà anch’esso un prima e un dopo, a causa di una pandemia da virus che sconvolge il mondo intero. Un mondo reso ancor più fragile, impoverito, violento dai sistemi di poteri, gli stessi , che non trovano ancora ostacoli sufficienti al loro agire e che quindi sono più aggressivi ed arroganti. Eppure la pandemia mette in luce ciò che avevano già denunciato a Genova vent’anni fa: la precarizzazione del lavoro, lo smembramento dei sistemi sociali pubblici, la devastazione ambientale, il diffondersi di sessismo, razzismo, omofobia, il declino della democrazia. Non è tempo di ritentare l’”assalto al cielo”, provando a far convergere tutti quei movimenti e conflitti sociali ancora vitali e tutte quelle pratiche capaci di rendere visibili modelli di società differenti? Non è tempo cioè di ricostruire legami sociali e da qui un progetto politico capace di mettere in discussione gli attuali rapporti di potere? So che ci si sta provando. E questo mi regala ancora speranza. La storia, come sempre, continua…

Nicoletta Pirotta


Home page | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche delle visite | visite: 441290

Monitorare l'attività del sito it    ?

Sito realizzato con SPIP 2.1.1 + AHUNTSIC

POLITICA DEI COOKIES

Immagini utilizzate nel sito, quando non autonomamente prodotte:

Artiste contemporanee :
Rosetta Acerbi "Amiche" per la rubrica "amiche di penna compagne di strada" dal suo sito
Renata Ferrari "Pensando da bimba" sito "www.artesimia5.it" per la rubrica "speranze e desideri"
Giovanna Garzoni "Fiori" per la Rubrica "L'Europa che vorremmo" sul sito artsblog
Tutti i diritti su tali immagini sono delle autrici sopra citate

Pittrici del passato:
Artemisia Gentileschi "La Musa della Storia" per la rubrica "A piccoli passi" da artinthepicture.com
Berthe Morisot "La culla" per la rubrica "Eccoci" sito reproarte.com
Mary Cassat "Donna in lettura in giardino" per la rubrica "Materiali di approfondimento" "Sito Salone degli artisti"

Creative Commons License